Fondazione Ruffilli - Torna alla Home Page
FONDAZIONE ROBERTO RUFFILLI
Ente Morale Riconosciuto
Codice Fiscale 92015140400
Corso Diaz, 116
47121 Forlì
Tel/Fax 0543 26192
Email:
Crediti: Officinemedia

#Citizenkit 4 (2018-2019)

 

Premessa

Il “gran teatro” dei vizi e delle virtù ha rappresentato, da un millennio ormai, lo spazio in cui si sono insegnati i comportamenti degli uomini e delle donne nel mondo. Seguirne la storia significa toccare tutti i passaggi della condizione sociale umana, dall’iniziale dominanza del campo ecclesiastico-religioso fino all’attuale strabordanza cyber-comunicativa. In tre/quattro tappe (le virtù nel medioevo a cifra teologico-religiosa, dalle virtù agli interessi nel passaggio laico della modernità, virtù e vizi dell’oggi post-moderno), quel percorso può essere seguito, utilizzando tecniche di diversa natura…

Finalità

Lo scopo resta quello di eccitare nei ragazzi/e la sensibilità al dato di fatto che i loro comportamenti in società sono necessariamente etero-diretti, ma possono essere controllati grazie alla consapevolezza di ciò e alla capacità critica di partecipare al processo comunicativo. Ciò trova particolare rispondenza nello sforzo di diventare anche “bravi” cittadini.

Modalità

Il progetto si articolerà in una serie di 3 incontri svolti in orario scolastico che svilupperanno i contenuti descritti, esplorando, anche con tecniche diverse, i diversi aspetti della tematica. I periodi in cui collocare le date sono stati così individuati: 28-31 gennaio, 11-16 febbraio, 11-16 marzo.

#Citizenkit 4, come gli anni scorsi, vuole articolarsi in collegamento con altre progettualità messe in campo sul territorio, in particolare con i laboratori proposti dalle Scuole aderenti, ma anche con un possibile workshop biennale della stessa Fondazione.

Le progettualità proposte dalle scuole potranno svilupparsi anche attraverso peer-education e i lavori/performance realizzati saranno presentati alla cittadinanza il 16 aprile 2019. 

A sottolineare il profondo legame tra il pensiero di Ruffilli e i giovani cittadini, infatti, il 16 aprile - come ormai consuetudine - accoglierà il momento partecipativo di azione delle “scuole nella città”, momento nel quale la città di Forlì e i giovani potranno riconoscersi nel ruolo di interpreti di una moderna “virtù” di cittadinanza e di legalità.

Progettualità in alternanza scuola/lavoro

Secondo le finalità e attività fissate dal proprio Statuto, la Fondazione Ruffilli presenta il progetto con riguardo anche all’adempimento dell’alternanza scuola/lavoro.

Le ore dedicate ai laboratori sviluppati dalle scuole, così come quelle dell’eventuale workshop organizzato dalla Fondazione Ruffilli, sono concepite come attuazione di progetti socio-culturali per la formazione, secondo obiettivi riportati nella proposta di alternanza scuola/lavoro collegata al progetto e ricompresi nelle finalità della Fondazione.

La Fondazione Ruffilli, in collaborazione con le Scuole, sarà quindi centro di formazione, coordinamento e indirizzo degli studenti che parteciperanno ai laboratori collegati a #Citizenkit.

Co-progettazione

Gli Istituti Superiori che aderiranno indicheranno un docente referente che parteciperà agli incontri di co-progettazione. Sarà cura dei singoli istituti, in piena autonomia, di ricercare gli istituti partners (scuole medie e primarie), dove eventualmente svolgere le azioni di peer education.

Contributi economici

La Fondazione Ruffilli, come già fatto nelle precedenti edizioni di #Citizenkit, potrà prevedere un contributo economico ad ogni scuola aderente a sostegno dell’attività di laboratorio intrapresa e come premio di partecipazione.

Forze in campo

Il progetto, così articolato, contempla il contributo fondamentale delle Istituzioni cittadine: il Comune di Forlì e l’Ufficio Scolastico Regionale, come enti patrocinanti, saranno chiamati ad una attiva collaborazione per il coinvolgimento degli Istituti scolastici cittadini, scuole superiori e scuole medie e/o primarie, sensibilizzando con un’azione diretta e focalizzata le singole Direzioni sul tema e sul significato che la giornata del 16 aprile assume per la città come segnale di accoglimento dei valori promossi e affermati. 

Si manterrà e rafforzerà il collegamento con la struttura “conCittadini” dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna e si cercherà di attivare contatti con “operatori virtuosi” del territorio, non solo allo scopo di ottenere sostegno, ma per estendere la rete di collegamento fra mondo educativo-formativo e mondo produttivo.

 il kit del cittadino

 

Con il patrocinio di:

Citizenkit 4 loghi